Nullità degli atti fiscali emessi dall’agenzia delle entrate incompetente

Nullità dell’atto impositivo per incompetenza territoriale della Direzione Provinciale o dell’agenzia entrate riscossione. E’ nulla la cartella emessa e notificata da un concessionario non competente territorialmente, gli artt. 12, comma 1, e 24, comma 1, del d.P.R. n. 602 del 1973, delimitano la competenza per territorio del concessionario con riguardo,…

Continua a leggere

Memorie difensive non valutate, accertamento notificato prima dei 60 giorni, nullità

Omesso esame delle memorie difensive, notifica dell’accertamento prima dei 60 giorni senza motivata urgenza, nullità dell’accertamento Riferimenti normativi: art. 12 comma 7 L.212/2000, Art. 7 comma 1 della L.212/2000, Art. 24 e 113 della C. , Art.42 D.P.R. n.600/73, Art.56, co.3 D.P.R. n.633/72,  Art. 21 septies e art. 3 della…

Continua a leggere

Principio di Alternatività Iva e Imposta Registro, rapporto tra le due imposte e applicazioni pratiche

Alternatività Iva e Imposta Registro, Evoluzione normativa e giurisprudenziale dell’art.20 del Dpr 131/1986, il rapporto tra accertamento di valore ai fini delle imposte dirette e ai fini dell’imposta di registro. Sintesi dell’intervento nel convegno del 27/11/2023 – Professionisti del diritto Il principio di alternatività tra Iva e imposta di registro…

Continua a leggere

Accertamenti immobiliari basati esclusivamente su valori OMI sono illegittimi

L’accertamento immobiliare basato sui valori di mercato non è più legittimo a seguito della Sentenza della Giustizia Cee, per cui l’accertamento di valore non costituisce più presunzione legale, ma presunzione semplice e l’onere della prova è a carico dell’Amministrazione Finanziaria e non più a carico del contribuente, sono nulli gli…

Continua a leggere

Atto di recupero per ricerche & sviluppo nullo senza il parere del Mise (MIMIT)

Atto di recupero per ricerche & sviluppo nullo senza il parere del Mise (MIMIT) e senza contraddittorio preventivo L’atto di recupero dei crediti d’imposta per ricerche e sviluppo, deve basarsi su motivazioni tecniche, per cui la Direzione Provinciale (Agenzia delle Entarte) deve richiedere il parere al Mise. E’ pur vero…

Continua a leggere

Regime premiale, tutte le agevolazioni sugli accertamenti fiscali spesso ignorate

Termini di decadenza per la notifica dell’accertamento, il regime premiale riduce i termini e inibisce l’utilizzo di presunzioni semplici e accertamenti sintetici La maggioranza dei contribuenti non fa attenzione a questo piccolo particolare e ai sui enormi vantaggi, l’essere stati negli anni  scorsi congrui e coerenti con gli studi di…

Continua a leggere

Il fallito può impugnare gli atti tributari in caso di inerzia del curatore

Il fallito deve provare l’inerzia del curatore e proporre ricorso avverso gli atti tributari, pur essendo fallito, a condizione che i debiti siano nati da un rapporto d’imposta anteriore alla data di dichiarazione del fallimento. Riferimenti normativi: Art. 43 L.F. Riferimenti giurisprudenziali: Cassazione Civile Sezioni Unite sentenza n. 11287 del…

Continua a leggere

Il raddoppio dei termini degli accertamenti tributari, ormai abolito cronaca di un abuso del diritto

Il raddoppio dei termini degli accertamenti tributari, ormai abolito nel 2015 cronaca di un abuso del diritto L’istituto del raddoppio dei termini per la notifica degli accertamenti tributari, ha esposto i contribuenti per anni a un abuso del diritto non di poco conto, bastava una denuncia penale per poter raddoppiare…

Continua a leggere

Agevolazioni prima casa tutto quanto bisogna sapere per non perdere le agevolazioni

Le agevolazioni prima casa vanno recuperati a pena di decadenza entro tre anni dall’atto, bisogna fare il cambio di residenza entro 18 mesi, basta uno dei coniugi comproprietari ad avere la residenza, I militari non sono obbligati a fare il cambio di residenza, se il giudice per i coniugi separati…

Continua a leggere

La richiesta di contributi inps su un accertamento tributario impugnato è illegittima

E’ illegittimo l’avviso di addebito Inps,emesso in seguito a un avviso di accertamento tributario impugnato innanzia alla Corte di Giustizia  Tributaria e quindi in assenza di una sentenza passata in giudicato, ovvero quando l’accertamento non è divenuto definitivo, l’avviso di addebito è nullo. Riferimenti normativi: Art. 24 comma 3  Dlgs…

Continua a leggere